Progetto no profit: "VISIONI. Racconti surreali".

23 Luglio 2014

VISIONI. RACCONTI SURREALI: UN CALENDARIO DI BENEFICENZA PER LO IOV.

Parte il nuovo progetto Paoul per il 2015.

files/PAOUL MEDIA/back.gif


12 fotografi, 12 scatti, 12 idee surreali. Parte da qui il progetto di beneficenza “VISIONI. RACCONTI SURREALI”, promosso da Paoul - azienda italiana che produce e commercializza scarpe d’eccellenza per il ballo in tutto il mondo - che ha voluto coinvolgere 12 artisti ed alcuni partner d’eccezione, nella realizzazione di un calendario 2015 destinato a raccogliere fondi per lo IOV, Istituto Oncologico Veneto per la prevenzione, diagnosi e cura dei tumori, e per la ricerca sul cancro. In particolare, l’intero ricavato della vendita dei calendari 2015 di Paoul sarà devoluto a favore della Breast Unit e dell’U.O.C. di Oncologia Medica 1 dello IOV alla quale l’azienda è affettivamente legata per motivi personali.

Un tema sognante quello scelto da Paoul, il “SURREALE”, pensato per interpretare con il linguaggio di una fotografia surrealista, appunto, la scarpa come oggetto iconico: 12 “VISIONI d’arte”, 12 scatti innovativi, inusuali e immaginifici, per creare un susseguirsi di originali rappresentazioni.
Il desiderio era quello di giocare con il labile confine tra reale ed irreale, fino a farlo scomparire: esaltare le diversità, con l’approccio introspettivo di ogni artista che contribuisce ad un risultato finale unico, tra fotografia tradizionale, tecniche personali ed arte digitale.

Per raggiungere questo risultato, più vicino all’idea di arte che a quella del tradizionale calendario, Paoul ha selezionato 12 fotografi, italiani ed internazionali, chiedendo loro di collaborare all’operazione investendo la loro creatività e le loro risorse professionali per una buona causa: Marco Ambrosi con Caterina Parona, Matteo Danesin con Matteo Martignon, Alberto Lisi, Roberto Masiero, Rocco Paladino, Luca Patrone con Marco Corbani, Lorenzo Paxia, David Prando con Marco Chiurato, Stefano e Weronica Sandonnini, Lorenzo Scaldaferro con Anna Piratti, Aldo Sodoma con Alessandra Bedin, Gabriele Toso.

L’intera iniziativa benefica è stata resa possibile anche e sopratutto grazie alla partecipazione di due partner che hanno sostenuto Paoul con le proprie specificità professionali, con risorse finanziarie od organizzative: Tipografia Asolana per la stampa dei calendari e Paola Toffano per gli eventi di presentazione. L’operazione è stata coordinata e diretta dall’Ufficio Stampa di Paoul, incarico assegnato all’agenzia di comunicazione Buildidea Group.

A settembre, nel corso di due prestigiosi eventi, verrà presentato il progetto VISIONI, dando così il via alla vendita di beneficenza. Un’anteprima il 5 settembre, alla Women’s Night nella suggestiva cornice dell’Hotel Excelsior del Lido di Venezia e la presentazione ufficiale il 26 settembre al Fashion For IOV, all’interno del Palazzo della Ragione di Padova.

Frida Kahlo diceva che il Surrealismo “è la magica sorpresa di trovare un leone nell’armadio, dove eri sicuro di trovare le camicie”. Questo è l’approccio creativo che vuole contraddistinguere “Visioni”. Sosteniamo la ricerca. Sosteniamo lo IOV.

 

 

 

Questo sito utilizza i cookies per consentirti la migliore navigazione. Il sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookies. Se si continua a navigare sul presente sito, si accetta il nostro utilizzo dei cookies. Leggi tutto...