Progetto no profit: "VISIONI. Racconti surreali".

26 Agosto 2014

"Il lato in cui ti trovi" di Lorenzo Paxia.

Aprile.

files/PAOUL MEDIA/back.gif


Lorenzo Paxia ci racconta personalmente il suo lavoro per Visioni, il calendario di raccolta fondi per lo IOV: “Nasce tutto dalla richiesta di produrre uno scatto ispirato al surrealismo. Il primo elemento è la scarpa, che per la sua forma e i materiali usati, gli strass e la qualità della pelle, mi hanno fatto pensare ad una situazione fiabesca”.

"Non volevo però rendere il tutto troppo esplicito – spiega Lorenzo - ho quindi escluso subito saloni da ballo e altre strutture facilmente riconoscibili. Volevo accennare l'idea della fiaba, del ballo, del tempo "immobile", ma non mostrarla direttamente.

 

Ho cercato quindi a Parigi e nelle ville e giardini, qualcosa che potesse fare al caso mio. Mi è stato consigliato di visitare il parco di Sceaux, a circa un'ora dal centro di Parigi, ed è stata una scoperta favolosa. In particolare mi ha colpito una lunga distesa di prati ornati sui lati da alberi scolpiti a forma conica (ho scoperto che si parla di arte "topiaria"). Mi è venuta subito in mente una scena del film "Melancholia" di Lars Von Trier: all'inizio del film si vedeva un giardino simile, illuminato in modo insolito. Ho capito che quel luogo faceva al caso mio.

L'idea dello specchio è nata dall'esigenza di accentuare l'elemento surreale della situazione. Ho voluto posizionare lo specchio in modo da poter vedere due lati dello stesso paesaggio: il primo un luogo circoscritto, un po' scuro, ovvero il prato attorno allo specchio e la siepe che gli sta accanto, il secondo una distesa quasi infinita e ben illuminata dal sole che viene contenuta grazie all'effetto ottico dentro al primo.
Mi piaceva che l'elemento surreale nascesse grazie ad un fenomeno semplice e "reale" che l'intervento digitale in questa immagine fosse praticamente escluso".

files/PAOUL MEDIA/no profit/12_interno.jpeg

Lorenzo Paxia: inizia la sua carriera nel campo delle arti visive come filmaker nella città di Firenze, dove nasce e risiede prima di recarsi a Milano.
A Milano, dopo essersi diplomato all'istituto Riccardo Bauer, inizia a lavorare come fotografo nel campo del ritratto, della moda e della pubblicità.
Nel 2011 si stabilisce a Parigi, mantenendo sempre un forte legame con l'Italia.
Nel 2013 firma con McCann la campagna affissioni Amaro Ramazzotti, le cui foto vengono anche usate per un'installazione visiva nel corso della mostra "Il volto del '900" a Palazzo Reale, a Milano. www.lorenzopaxia.com

 

 

 

Questo sito utilizza i cookies per consentirti la migliore navigazione. Il sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookies. Se si continua a navigare sul presente sito, si accetta il nostro utilizzo dei cookies. Leggi tutto...