News

2 FEBBRAIO 2017

PAOUL SFILA A NEW YORK: PRESTIGIOSA PARTNERSHIP CON LA PARSON SCHOOL OF DESIGN E IL POLITECNICO CALZATURIERO DELLA RIVIERA DEL BRENTA

 

files/PAOUL MEDIA/back.gif

 

Una collaborazione prestigiosa quella che ha visto affiancate la Parsons School of Design di New York - una delle scuole d’arte e design più rinomate al mondo - e il Politecnico Calzaturiero della Riviera del Brenta. Quest'ultimo, per il settimo anno, ha deciso di promuovere una speciale partnership tra i due istituiti che ha coinvolto tra i protagonisti anche Paoul. L'azienda veneta, che da sempre ama mettersi in gioco e che è ormai ritenuta anche oltre Oceano uno dei leader del settore calzaturiero Made in Italy, è stata scelta infatti come partner con il compito di realizzare alcune paia di calzature nate proprio dalla connessione tra le due scuole.

I laureandi della New Parsons School of Design e gli studenti del terzo anno specialistico “Industrializzazione Modelli e Strutture” della Scuola di Design e Tecnica della Calzatura del Politecnico hanno collaborato – rispettivamente dal lato creativo e da quello tecnico - per dare vita a una collezione che è stata protagonista di una spettacolare sfilata di beneficenza svoltasi il 18 maggio scorso a New York a coronamento del percorso di studi.

"La promozione dei nuovi talenti è uno dei principi che sottendono allo spirito Paoul – ha commentato Cinzia Pizzocaro, stilista della maison veneta – L'amore per il nostro lavoro, la passione per il ballo, la cura per i dettagli, la valorizzazione del Made In Italy, sono solo alcuni delle ragioni che ci spingono a prendere parte sempre a nuovi progetti, a volte innovativi e pioneristici come questo".

"Abbiamo sperimentato nuove forme e materiali e, perchè no – ha concluso Cinzia – ci siamo anche divertiti".

In particolare sono stati realizzati due modelli di stivali, entrambi in tre varianti colore. L'ispirazione, è quella della tendenza 2016 che vede l'uomo e la donna caratterizzati da un'allure futurista, dall'utilizzo di materiali anche tecnici, dai colori freddi o cangianti, e dalle linee decise. Il primo, uno stivaletto componibile, dalla struttura complessa, con parti di tomaia interscambiabili grazie ai comodi bottoncini a pressione. Il secondo, uno stivale con tubolare anch'esso staccabile e riposizionabile sulle altre varianti colore. Il tutto, all'insegna della sperimentazione come sempre ama fare Paoul.

files/PAOUL MEDIA/News/Level Kid 1

files/PAOUL MEDIA/News/Level Kid 2.jpg

files/PAOUL MEDIA/News/Level Kid 3.jpg

files/PAOUL MEDIA/News/Level Kid 4.jpg

 

Questo sito utilizza i cookies per consentirti la migliore navigazione. Il sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookies. Se si continua a navigare sul presente sito, si accetta il nostro utilizzo dei cookies. Leggi tutto...