News

 

17 settembre 2015

Paoul rende nota l'assegnazione dei fondi raccolti dalla vendita del Calendario Visioni 2015

La donazione sarà utilizzata dal reparto di Oncologia Medica 1 e dall'Unità di Chirurgia Senologica dello IOV

files/PAOUL MEDIA/back.gif



I fondi raccolti dalla vendita di beneficenza del Calendario Visioni 2015 sono stati destinati allo IOV (Istituto Oncologico Veneto), per volontà del Calzaturificio Paoul, brand leader delle calzature da ballo in Italia. A un anno di distanza dal progetto di beneficenza “Visioni. Racconti surreali” Paoul comunica nel dettaglio la destinazione dei fondi assegnati a due reparti dello IOV. L'Oncologia Medica 1 userà i fondi per un progetto sui tumori cerebrali, in particolare per lo studio molecolare di questi tumori, finalizzato alla ricerca di nuove opportunità di cura per i pazienti. L'Unità di Chirurgia Senologica, invece, investirà i fondi per una borsa di studio a favore di un data manager, responsabile della raccolta dati all'interno della Breast Unit.


La donazione è il risultato della raccolta fondi derivante dalla vendita, nazionale e internazionale, del Calendario Visioni 2015, creato dalle menti creative e dalle abilità di dodici fotografi, italiani e internazionali: Marco Ambrosi con Caterina Parona, Matteo Danesin con Matteo Martignon, Alberto Lisi, Roberto Masiero, Rocco Paladino, Luca Patrone con Marco Corbani, Lorenzo Paxia, David Prando con Marco Chiurato, Stefano e Weronica Sandonnini, Lorenzo Scaldaferro con Anna Piratti, Aldo Sodoma con Alessandra Bedin, Gabriele Toso. L'organizzazione e il coordinamento del progetto è stata seguita dall'agenzia Buildidea Group, con la promozione e la supervisione dello stesso da parte di Paoul, la quale ha scelto il tema del surreale per l'iniziativa. Sulla base di questo tema, gli artisti hanno dato vita a dodici scatti sognanti, reinterpretando la calzatura in chiave surrealista, per ogni mese dell''anno. L'iniziativa, infine, è stata resa possibile anche grazie a due partner che hanno voluto sostenere Paoul in questo progetto: la Tipografia Asolana, che si è occupata della stampa dei calendari, e Paola Toffano dell'Associazione Patos, che ha curato l'organizzazione degli eventi di presentazione. Il calzaturificio Paoul ringrazia ogni persona coinvolta nel progetto per la partecipazione e l'impegno, oltre ai reparti della Breast Unit e dell'U.O.C di Oncologia Medica 1 dello IOV ai quali l'azienda è affettivamente legata per motivi personali.

files/PAOUL MEDIA/no profit/30_interno.jpg

 

 

Questo sito utilizza i cookies per consentirti la migliore navigazione. Il sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookies. Se si continua a navigare sul presente sito, si accetta il nostro utilizzo dei cookies. Leggi tutto...